Donne che odiano le donne

Donne che odiano le donne

Quando scrissi questo articolo pensai che il titolo fosse eccessivamente provocatorio, ora non più. Da molto tempo rifletto sul fatto che alcune donne non riescono ad essere coese tra loro, trovando inspiegabilmente più semplice attribuire giudizi negativi ad altre donne.

Non accade solo nei confronti delle carismatiche, che sono sempre attrattiva di critiche di vario genere. Non importa che si tratti di Chiara Ferragni, Giovanna Boteri o della vicina di casa. Avviene nei confronti di qualunque donna. Colpevole di cosa? Di essere diversa, forse in apparenza più serena o felice, chi lo sa. E ciò che più mi fa rabbrividire, poiché contro natura, è quando questo livore è espresso nei confronti delle neomamme, che si trovano in una fase a dir poco delicata di vita.

Troppo bella, troppo brutta, stupida, arrogante, si veste male, si veste bene dunque superficiale, eccessivamente dedita al lavoro o al contrario alla famiglia e così via. Se non è una cosa, se ne trova un’altra. In psicoanalisi si chiama “proiezione”. Il giudizio negativo dato, altro non è che una proiezione di se stesse o magari del proprio senso di colpa.

Che poi la complicità tra donne, quella vera, quella senza invidia, né paragoni, è quanto di più bello si possa trovare nella vita. E’ uno stimolo, una vittoria.

Le donne utilizzano l’intuizione, oltre che la razionalità, e dunque tra loro hanno un canale in più di comunicazione.

Io resto dell’idea che l’unione fa la forza, che ad unirsi spesso sono i simili, ma non per questo è necessario esecrare il diverso, ciò che non ci appartiene. Che poi chi lo sa, magari è meno dissimile da noi di quanto pensiamo.

A tal proposito ho chiesto alle donne meravigliose che scrivono su unamammaperamica, professioniste in vari settori, tanto diverse tra loro, di scrivere due righe sull’argomento. Una goccia nel mare, certo, ma molte gocce riempiono un secchio, molti secchi riempiono uno stagno, molti stagni formano un lago e molti laghi formano un oceano.

Ida Vanacore

Fondatrice ed ideatrice creativa di unamammaperamica 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.